Notizie in Evidenza

MESSA IN SICUREZZA DEL PATRIMONIO ARBOREO

È iniziato nei giorni scorsi il programma di messa in sicurezza del patrimonio arboreo del comune di San Felice sul Panaro. 

Lo studio Eureco, incaricato dall’Amministrazione Comunale sta esminando le alberature definite per tipologia, posizione e vetustà, a “rischio”.

Terminata questa prima fase di ricognizione di provvederà agli interventi di sostituzione delle singole piante in condizioni di rischio statico, con altri soggetti appartenenti a specie più idonee agli spazi disponibili e alle condizioni microstazionali, anche in aree alternative se ritenuto più opportuno.

Cos'e' il PSC Stampa E-mail

intestazione

Clicca qui per consultare il PSC completo del Comune di San Felice Sul Panaro

 

 

Cos'e' il Piano Strutturale Comunale

Il Piano Strutturale Comunale ha preso il posto del Piano Regolatore, il vecchio PRG.

È strumento fondamentale della pianificazione urbanistica: lo strumento col quale si definisce l’uso futuro del territorio. A differenza del PRG, che aveva carattere prescrittivo, il PSC ha il compito di dare indirizzi per la futura gestione del territorio, prendendo in considerazione, tra le altre cose, la valorizzazione delle risorse esistenti ed il loro sviluppo economico e sociale, con grande attenzione agli aspetti della qualità urbana ed ambientale e della sostenibilità delle scelte di piano.

Le linee guida dettate dal PSC verranno concretamente realizzate, utilizzando due nuovi strumenti urbanistici:

il RUE, cioè il Regolamento Urbanistico Edilizio e il POC, ovvero il Piano Operativo Comunale. Ogni POC individua puntualmente gli interventi e le trasformazioni edilizie da realizzare entro un tempo ben definito: 5 anni, il termine massimo entro cui le previsioni di piano devono essere realizzate.
psc1


psc2

Il percorso per arrivare alla piena attuazione del PSC si compone di diverse “tappe”:

puntoLa redazione del Quadro Conoscitivo, ovvero una approfondita analisi della situazione attuale;

puntoLa stesura del documento preliminare, che definisce le scelte strategiche del futuro PSC e che viene approvato dalla Giunta;

puntoLa conferenza di pianificazione, che vede la partecipazione di tutti gli enti direttamente interessati alle tematiche urbanistiche e il coinvolgimento delle forze economiche e sociali presenti nel Comune;

puntoL’adozione in Consiglio Comunale del PSC, atto che dà inizio alla fase in cui ogni cittadino o organizzazione potrà fare le “osservazioni” al Piano per proporre modifiche ed integrazioni;

puntoEd infine, l’approvazione del PSC e del RUE per rendere vigenti a tutti gli effetti i nuovi strumenti urbanistici.